Economia

Spread: tenetevi forte, ecco quanto ci costerà

spread-tenetevi-forte-quanto-costera

Spread e titoli di stato: la spesa per interessi sul debito pubblico è destinata a crescere notevolmente. Di quanto sarà l’aumento? A fare i calcoli ci ha pensato Unimpresa. E il conto è davvero salato. Per l’associazione, nel triennio 2019-2021, la spesa ammonterà a oltre 23 miliardi di euro rispetto all’esborso dello scorso anno.

Caro spread

Gli interessi da pagare sui titoli di stato peseranno quindi sempre di più sulla finanza pubblica. Soprattutto a causa delle tensioni politiche che hanno fatto impennare lo spread (il differenziale tra i Btp italiani e i Bund tedeschi a dieci anni) fin sopra i 300 punti base. Spread che poi si è ridotto, ma che negli ultimi tempi continua a gravitare attorno a quota 260-270.
“Le tensioni politiche hanno un effetto non irrilevante”, afferma il vicepresidente di Unimpresa, Claudio Pucci. “E le incertezze degli scorsi mesi, con la maggioranza un po’ confusa e il governo in difficoltà nel negoziato con l’Unione europea sul deficit, hanno spaventato gli investitori”.

I conti in tasca

L’analisi dell’associazione è basata sui dati della Ragioneria dello Stato. “Nel 2017 il totale della spesa per interessi sul servizio del debito si è attestato a 74,3 miliardi. Ed è poi calato a 74,1 miliardi nel 2018”, spiega la nota di Unimpresa. “Secondo le previsioni, fondate sugli effetti della legge di bilancio approvata a dicembre scorso dal Parlamento, nel 2019 il Tesoro riconoscerà ai sottoscrittori di titoli pubblici (Bot, Btp, Cct e Ctz) complessivamente 75,3 miliardi”.

Ma è a partire dal 2020 che la spesa per gli interessi crescerà in modo esorbitante. Il prossimo anno “l’esborso sale a 82,5 miliardi (+7,2 miliardi rispetto al 2017) e nel 2021 a 87,8 miliardi (+5,3 miliardi)”. Quindi, conclude Unimpresa, “se si guarda complessivamente alla differenza tra il totale del triennio 2019-2021 rispetto al 2018, ultimo anno in cui si è registrato addirittura un calo, l’aggravio sulle finanze pubbliche è di 23,1 miliardi”.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.