Home Attualità

Contagi a Piacenza: il Covid cresce di più e torna il problema Lombardia

contagi-a-piacenza-covid-cresce-di-piu-e-torna-problema-lombardia

Contagi a Piacenza: il Covid viaggia più veloce che nel resto dell’Emilia-Romagna. I dati divulgati da Bologna negli ultimi tre giorni (9,10 e 11 ottobre) segnalano infatti una chiara accelerazione, con percentuali superiori a quelle di tutte le altre province della regione.

L’11 ottobre il territorio piacentino ha fatto registrare 47 nuovi positivi, mentre in tutta l’Emilia-Romagna i contagi sono arrivati a 384 casi. Capoluogo e provincia hanno pesato per il 12,2% con il 6,4% della popolazione regionale (287mila abitanti su 4,459 milioni). Il 10 ottobre, con 43 casi locali sui 383 regionali, siamo arrivati all’11,2% dei nuovi positivi. E anche guardando al 9 ottobre abbiamo avuto 35 casi su 276 (12,6%). In totale, dal 9 all’11 ottobre, sui 1.043 nuovi positivi dell’Emilia-Romagna a Piacenza si sono registrati 125 casi (11,98%).

I tamponi per provincia

Questi dati giornalieri però non possono essere valutati su piano dell’incidenza del Covid nel rapporto positivi/tamponi per provincia, visto che Bologna fornisce quotidianamente solo il numero dei test effettuati nell’intera regione. L’11 ottobre, per esempio, il rapporto positivi/tamponi in Emilia-Romagna si è attestato al 4,4% (384 su 8.700 test); il 10 al 2,7% (383 su 13.770); il 9 al 2,6% (276 su 10.700).

Senza questo confronto, l’analisi provinciale è quindi scoperta sul piano dell’incidenza del virus, ma resta sufficientemente significativa per supportare la netta sensazione che a Piacenza il numero dei positivi stia evolvendo più velocemente che nel resto dell’Emilia-Romagna.

Il problema Lombardia

Sempre restando nell’ambito della diffusione del Covid, la situazione va verificata non solo in relazione ai dati endogeni, e cioè a quelli del territorio provinciale/regionale, ma anche alla luce di quelli esogeni, e dunque rispetto alla circolazione del virus nei territori limitrofi.

Da questo punto di vista, i dati in arrivo dalla Lombardia, con cui il Piacentino ha rapporti strettissimi (Basso Lodigiano, Cremona, Pavia, Milano) sono preoccupanti. Negli ultimi tre giorni, la regione amministrata dal governatore Attilio Fontana (oltre 10 milioni di abitanti) ha fatto registrare il triplo dei contagi rispetto a quelli dell’Emilia-Romagna. I nuovi positivi sono stati 3.155 su 64.123 tamponi (con un’incidenza del 4,9%) contro i 1.043 casi della nostra regione su 33.170 tamponi (3,1%).

Quindi il rapporto con la Lombardia, nonostante gli obblighi di mascherine e distanziamento, potrebbe rivelarsi anche stavolta il tallone d’Achille di Piacenza. La porta principale per un aumento della diffusione del virus in città e provincia molto difficile da controllare; per esempio, sui mezzi di traporto pubblico, o giocoforza nella condivisione degli ambienti di lavoro, negli esercizi commerciali, nella ristorazione o nelle scuole.

Website | + posts

Giovanni Volpi, giornalista professionista, è il direttore del Mio Giornale.net. Ha iniziato al Sole-24 Ore nel 1993. Dieci anni dopo è passato in Mondadori, a Tv Sorrisi e Canzoni, dove ha ricoperto anche il ruolo di vicedirettore. Ha diretto Guida Tv, TelePiù e 2Tv; sempre in Mondadori è stato vicedirettore di Grazia. Ha collaborato con il Gruppo Espresso come consulente editoriale e giornalistico dei quotidiani locali Finegil.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.