Attualità

Conte: Salvini è avvisato, il premier nel 2020 vuol diventare il nuovo Prodi

conte-salvini-avvisato-premier-2020-nuovo-prodi

Conte e Salvini: questa è la sfida. E nel 2020 continuerà senza esclusione di colpi. Era chiaro prima e oggi ancora di più. Soprattutto dopo le parole del premier che ha certificato la sua intenzione di continuare a fare politica anche in futuro. Una scelta ben diversa da quella prospettata qualche mese fa, quando aveva dichiarato che finita l’esperienza di governo, sarebbe tornato senza problemi al suo lavoro di avvocato e docente universitario.

Che cosa è cambiato in così poco tempo? Tutto, dal governo giallo-verde a quello giallo-rosso. Ma è l’assenza di leader nel centrosinistra e nel Movimento 5 Stelle che ha spianato la strada al presidente del Consiglio. Da Zingaretti a Di Maio, passando per Renzi, oggi Conte non sembra avere rivali. E potrebbe prendersi molto di più di quanto gli stiano prospettando le sirene che gli suggeriscono di formare un suo partito politico e che guarda caso arrivano dal Pd. Ma Conte impara in fretta. E nel “bellissimo 2019”, specialmente per lui, ha capito tante cose.

La prima: non è il momento di fondare un suo partito; anche se arrivasse al 10%, non sarebbe di certo determinante come può esserlo nei mesi a venire in una situazione così fluida nell’area di governo. Senza dimenticare naturalmente quello che si sta muovendo nelle piazze con l’arrivo delle Sardine, e nel mondo cattolico, dove la voglia di politica militante sta crescendo a vista d’occhio.

Sono segnali che gli consigliano di aspettare gli eventi. A maggior ragione con lo sfaldamento in corso nei 5 Stelle. Oltretutto non c’è nessuno che ha un punto di osservazione privilegiato come lui. Da Palazzo Chigi può dialogare con Bruxelles e pilotare decisioni di peso su nomine e dintorni. Altri elementi che consigliano l’attesa arrivano dall’agenda politica, che coinvolge pesantemente il suo avversario leghista. A partire dalla vicenda migranti-Gregoretti. La Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato dovrebbe decidere sull’autorizzazione a procedere contro Salvini il 20 gennaio. Ma è probabile che tutto slitterà a dopo le elezioni in Emilia-Romagna del 26, per evitare l’effetto boomerang sul voto regionale di una decisione sfavorevole al leader del Carroccio.

Quale sarebbe per Conte il risultato migliore di questa tornata elettorale? Apparentemente una vittoria del governatore uscente Stefano Bonaccini gli consentirebbe un cammino più tranquillo; ma per forzare i tempi, ed ergersi a paladino del centrosinistra, sarebbe meglio che alla presidenza dell’Emilia-Romagna arrivasse Lucia Borgonzoni. Il trauma nel Pd aprirebbe crepe profonde. Lo scontro con i 5 Stelle sulla responsabilità della sconfitta, causata anche dalla loro corsa solitaria, si farebbe al calor bianco. Di certo verrebbe almeno sfiorata la crisi di governo. E il premier “terzo”, in una tempesta del genere, potrebbe guadagnare altri punti anche agli occhi del Quirinale.

Insomma, più che al partitino di Mario Monti, Conte probabilmente guarda a Romano Prodi e a una nuova edizione riveduta e corretta dell’Ulivo che piegò Berlusconi. Con un ulteriore vantaggio. Il premier, cattolico come Prodi, a differenza del professore emiliano è un uomo del Sud. E dopo un’accelerazione roboante, è lì che la Lega potrebbe perdere i maggiori consensi se si riaprissero le urne. Parliamoci chiaro: in caso di elezioni anticipate, chi potrebbe essere il leader di uno schieramento antisovranista per battere il centrodestra? Che piaccia o no, Salvini è avvisato. Oggi l’identikit è uno solo. Ed è quello di Giuseppe Conte.

 | Website

Giovanni Volpi, giornalista professionista, è il direttore del Mio Giornale.net. Ha iniziato al Sole-24 Ore nel 1993. Dieci anni dopo è passato in Mondadori, a Tv Sorrisi e Canzoni, dove ha ricoperto anche il ruolo di vicedirettore. Ha diretto Guida Tv, TelePiù e 2Tv; sempre in Mondadori è stato vicedirettore di Grazia. Ha collaborato con il Gruppo Espresso come consulente editoriale e giornalistico dei quotidiani locali Finegil.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.