Cultura

Piacenza intitoli a Giuseppe Verdi il Palazzo della Provincia

piacenza-intitoli-a-giuseppe-verdi-palazzo-della-provincia

Piacenza e Giuseppe Verdi: l’idea è semplice. Di quelle formali, ma di sostanza. A Piacenza il Palazzo della Provincia si chiama semplicemente così. Non è intitolato a nessuno. Verdi quel luogo l’ha frequentato da consigliere (o meglio, da deputato provinciale, come si chiamavano allora). Tanto che l’aula consigliare porta proprio il suo nome, col busto del grande musicista che si erge in un angolo del salone. È un omaggio per ricordare anche la sua attività politica e l’attaccamento di Verdi al Piacentino. Terra dove ha scelto di vivere per oltre 50 anni della sua esistenza nella villa di Sant’Agata in Comune di Villanova d’Arda. Un luogo magico, dove il maestro ha composto opere sublimi; e da dove dipanava anche le sue attività imprenditoriali di sapiente agricoltore e di filantropo che tanto ha fatto per la sua terra con grande generosità. Attività e legami che da ultimo ha raccontato anche il libro “Verdi non è di Parma” di Marco Corradi.

Dall’asta al festival

Oggi come sappiamo Villa Verdi sarà venduta all’asta; e c’è l’impegno dello Stato, della Regione Emilia-Romagna, di altri enti e istituzioni pubbliche e private perché diventi un luogo tutelato e gestito da un’apposita Fondazione; per far sì che la casa-museo possa tornare agli antichi splendori e sia messa a disposizione di migliaia di visitatori, sull’esempio del Vittoriale di Gabriele D’Annunzio. Poi a Piacenza si parla da tempo del recupero dell’ex Albergo San Marco, dove Verdi soggiornava in città. Infine, di recente, i parlamentari piacentini e il Consiglio comunale cittadino hanno chiesto che anche Piacenza venga inserita nel Festival Verdi, che oggi si svolge solo tra Parma e Busseto.

Un segnale a tutti

Nessun dubbio che nel tempo si arriverà a realizzare queste importanti iniziative. Ma intanto perché non dare un segnale forte, concreto e chiaro a tutto il mondo, sulla piacentinità di Verdi, come intitolare la “Casa dei Comuni” del territorio proprio a lui? Non si tratta di mero campanilismo, ma di ricordare, con orgoglio, il ruolo che Verdi ha avuto nella storia di questa terra, la sua terra. Tra l’altro, è appena passato, purtroppo un po’ in sordina, il 210° anniversario della sua nascita (10 ottobre 1813). Quindi, quale momento migliore per celebrare la sua grandezza e il suo legame con Piacenza e i Piacentini, cambiando il nome del Palazzo della Provincia in Palazzo Verdi entro la fine del 2023?

 | Website

Giovanni Volpi, giornalista professionista, è il direttore del Mio Giornale.net. Ha iniziato al Sole-24 Ore nel 1993. Dieci anni dopo è passato in Mondadori, a Tv Sorrisi e Canzoni, dove ha ricoperto anche il ruolo di vicedirettore. Ha diretto Guida Tv, TelePiù e 2Tv; sempre in Mondadori è stato vicedirettore di Grazia. Ha collaborato con il Gruppo Espresso come consulente editoriale e giornalistico dei quotidiani locali Finegil.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.