Cultura

Fondazione Teatri: a Piacenza scoppia il caso Twin Fish

fondazione-teatri-a-piacenza-scoppia-il-caso-twin-fish

Fondazione Teatri di Piacenza: scoppia il caso del ristorante Twin Fish. La vicenda ha inizio venerdì scorso a tarda sera, dopo l’applaudita prima del Rigoletto al Municipale. Per festeggiare il successo della rappresentazione dell’opera lirica di Giuseppe Verdi, cena nel noto locale di piazzetta Plebiscito.

Come ha riportato Libertà domenica, «alcuni cantanti – e con loro esponenti delle istituzioni, amici, organizzatori, staff – hanno cenato al ristorante Twin Fish, dov’era stato prenotato tutto il piano inferiore. E qui si è sentito ancora cantare, tra i simpatizzanti e gli altri presenti al ristorante, fino a ‘libare i lieti calici’ nella notte». Al regista Leo Nucci, prosegue l’articolo del quotidiano firmato da Elisa Malacalza, «è stata dedicata una torta con la scritta di cioccolato RigoLeo. Sotto, sempre in cioccolato, 80 per 550, cioè gli 80 anni di Nucci, compiuti proprio quest’anno e le 550 sue interpretazioni del Rigoletto. ‘Ho voluto far un’opera come si faceva una volta’ ha detto commosso Nucci quand’era ormai l’una di notte, seduto accanto alla sindaca Katia Tarasconi».

Tanto è bastato per scatenare in città una ridda di voci e commenti sulla cena del Twin Fish, locale già salito agli onori delle cronache nei mesi scorsi per la vicenda del contestato dehor di fronte all’entrata del ristorante. Così per chiarire il rapporto tra la Fondazione Teatri, presieduta dal sindaco Tarasconi, e il Twin Fish, quattro consiglieri comunali della lista civica d’opposizione capitanata dell’ex sindaco Patrizia Barbieri – con lei, Massimo Trespidi, Jonathan Papamarenghi e Federica Sgorbati – hanno indirizzato al presidente del Consiglio comunale Paola Gazzolo, una richiesta di accesso agli atti, per avere «copia della convenzione disciplinante detto rapporto contrattuale». Infatti, nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito della Fondazione Teatri di Piacenza non è disponibile alcun atto del genere.

 | Website

Giovanni Volpi, giornalista professionista, è il direttore del Mio Giornale.net. Ha iniziato al Sole-24 Ore nel 1993. Dieci anni dopo è passato in Mondadori, a Tv Sorrisi e Canzoni, dove ha ricoperto anche il ruolo di vicedirettore. Ha diretto Guida Tv, TelePiù e 2Tv; sempre in Mondadori è stato vicedirettore di Grazia. Ha collaborato con il Gruppo Espresso come consulente editoriale e giornalistico dei quotidiani locali Finegil.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.